12 dicembre 2016

Eataly, Portopiccolo e Recruiting day a bordo di Costa Mediterranea: da Trieste alcuni esempi concreti di buone prassi della rete dei servizi per il lavoro

Michele Tritta, Giovanni Portosi, Luisa Perich, Roberta Nunin, Maria Dolores Ferrara


L’Ufficio ILO e Placement dell’Università degli Studi di Trieste da molti anni lavora attivamente per creare quella rete di servizi per il lavoro pubblica e privata le cui radici possono individuarsi nella Riforma Biagi del 2003, trovando da ultimo ulteriore sviluppo nel decreto legislativo n. 150 del 2015. Nel corso del 2016, in quest’ottica, ha realizzato tre importanti progetti che evidenziano concretamente come ci possa essere una proficua collaborazione tra soggetti pubblici e privati e importanti aziende italiane per creare nuova occupazione e ridurre i tempi di ingresso nel mercato del lavoro per i giovani.

 

L’Ufficio Placement dell’Ateneo triestino collabora da tempo con le principali Agenzie per il Lavoro private per agevolare l’inserimento lavorativo di studenti, laureati, laureati con esperienza. Con Adecco ha curato le selezioni per il nuovo store Eataly di Trieste, volte ad assumere studenti con dei contratti part time che possano consentir loro di studiare, ma nello stesso tempo mantenersi agli studi ed entrare nel mondo del lavoro. Dopo una selezione che ha riguardato 370 candidature, sono stati convocati all’Università di Trieste un centinaio di studentesse e studenti per affrontare un assessment center. Dopo aver formato dei gruppi di una decina di persone, è stato affidato ad ogni gruppo un determinato problema da risolvere in un tempo definito: gli assessor di Adecco e di Eataly, con la collaborazione degli operatori dell’Ufficio Placement di Ateneo, hanno osservato le dinamiche comportamentali dei partecipanti per capire come si relazionavano all’interno di un gruppo di lavoro. A seguito dell’assessment center si sono svolti i colloqui individuali.

 

Un altro esempio di questa collaborazione tra i servizi pubblici e privati è stato il Recruiting day per Portopiccolo di Sistiana, un borgo marinaro che nasce alcuni anni fa da un complesso progetto di riqualificazione territoriale e ambientale realizzato da Rizzani de Eccher, che ha interessato un’ex cava sul mare, che in passato estraeva pietra e marmo di Aurisina. Oltre alle unità residenziali, sono stati realizzati l’Hotel Falisia 5*L Starwood Luxury Collection, il Centro Congressi Pavilion, i negozi e la ristorazione, che necessitano di personale. Una particolarità di questa incantevole Baia di Sistiana è che tutte le persone che vi lavorano sono dipendenti della stessa azienda e, quindi, tutte le risorse umane vengono gestite da un Ufficio Human Resources centrale. Lo scopo del Recruiting day è stato quello di reclutare nuovo personale tra gli studenti e i neolaureati; uno degli aspetti più salienti è stato senza dubbio costituito dalle conoscenze linguistiche richieste ai candidati, visto il carattere internazionale della clientela e dell’utenza delle strutture. Dopo una preselezione operata su circa 150 candidature, l’Ufficio ILO e Placement dell’Università di Trieste ha organizzato i colloqui con gli Human Resources di Portopiccolo e gli account manager di Randstad. L’Agenzia del Lavoro, tramite i fondi Forma.temp, si occuperà anche di formare gratuitamente le persone che supereranno le selezioni insieme all’Università del Caffè di illy.

 

Un altro importante Recruiting day per selezionare diverse figure professionali per Costa Crociere si è svolto, con modalità davvero innovative, sabato 22 ottobre a bordo di Costa Mediterranea, ormeggiata nel porto di Trieste. Per la prima volta a bordo di una nave da crociera si è svolta una selezione che ha visto la collaborazione, oltre che della compagnia interessata, dell’Università degli Studi di Trieste e dell’Agenzia Regionale per il Lavoro della Regione Friuli Venezia Giulia.

 

L’idea di realizzare una giornata di selezione a bordo di una nave da crociere ormeggiata a Trieste è nata alcuni anni fa durante un incontro a Bologna, alla Borsa del Placement, tra l’Ufficio ILO e Placement dell’Università di Trieste e gli Human Resources di Costa Crociere. Nell’ottica di una costruzione di una rete dei servizi per il lavoro, la collaborazione per la realizzazione di questo Recruiting day è stata estesa all’Agenzia Regionale per il Lavoro della Regione Friuli Venezia Giulia. Il coinvolgimento dei Centri per l’Impiego della Regione Friuli Venezia Giulia nella realizzazione di questo progetto congiunto rappresenta un esempio concreto della rete dei servizi per il lavoro che nasce da un Protocollo d’Intesa sottoscritto nel 2011, nell’ambito delle azioni di orientamento professionale sviluppate in collaborazione tra la Provincia di Trieste (le cui competenze in materia dal 2015 sono passate alla Regione Friuli Venezia Giulia) e l’Ateneo triestino. Grazie a questo Protocollo è stato aperto, accanto all’Ufficio Placement di Ateneo, lo Sportello Servizi per il Lavoro della Regione Friuli Venezia Giulia, che è stato il primo sportello di questo tipo ad essere attivato presso un Ateneo italiano. Questo sportello consente a studenti e laureati di iscriversi al Centro per l’impiego di Trieste oltre che di accedere al servizio di incontro domanda e offerta di lavoro. È importante evidenziare come il Servizio attivato non sia solo informativo, ma rappresenti una realtà importante di tipo operativo nell’ambito dei servizi per l’impiego pubblici.

Lo scopo del Recruiting day citato è stato quello di reclutare nuovo personale per le 15 navi della flotta di Costa Crociere e la ricerca ha riguardato ben 11 profili professionali. Per cinque di questi (adult/children animator, hospitality service specialist, hospitality service senior supervisor, tour escort, learning officer), oltre ad una specifica conoscenza linguistica di inglese, tedesco, francese, spagnolo, veniva richiesta anche una laurea in Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, Lettere, Filosofia, Psicologia, Scienze dell’Educazione, Scienze della Formazione, Giurisprudenza, Scienze Politiche ed Economia.

Un’altra grande novità frutto di questa rete dei servizi pubblici e privati ha riguardato il corso di formazione obbligatoria, indispensabile per l’assunzione in Costa Crociere. Tale corso di formazione sarà completamente gratuito e coperto da fondi relativi al progetto Pipol Garanzia Giovani e Pipol Occupabilità a cui i candidati dovevano essere iscritti per partecipare alla selezione. A partire dal mese di novembre 2016, i candidati che supereranno i colloqui di selezione a bordo di Costa Mediterranea frequenteranno un corso di formazione obbligatoria di 220 ore finanziato dal Fondo Sociale Europeo. Il percorso, organizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con l’ente di formazione ENAIP Friuli Venezia Giulia, prevede una parte del corso sulla sicurezza marittima che verrà svolta fuori regione (i costi di formazione, vitto e alloggio saranno coperti dalla Regione Friuli Venezia Giulia e le spese di viaggio, invece, da Costa Crociere), mentre le rimanenti ore di formazione verranno svolte in Friuli Venezia Giulia.

 

Al Recruiting Day a bordo di Costa Mediterranea hanno partecipato circa 100 candidati, che hanno superato una preselezione effettuata dall’Ufficio ILO Placement dell’Università di Trieste e dai Centri per l’Impiego della Regione Friuli Venezia Giulia insieme agli Human Resources di Costa Crociere, su un totale di quasi 800 candidati.

 

A bordo i candidati sono stati divisi in base al profilo professionale per cui era stati preselezionati e, dopo una ship visit, hanno affrontato i colloqui individuali con gli Human Resources di Costa Crociere con la collaborazione del personale dei Centri per l’Impiego della Regione Friuli Venezia Giulia e degli operatori dell’Ufficio Placement di Ateneo. Per alcuni profili, come gli animatori e i deejay, erano previste anche delle prove pratiche, di fronte ai responsabili della sede centrale di Costa Crociere e ai manager di bordo di Costa Mediterranea.

 

Alla fine della giornata, 58 persone hanno superato le selezioni a bordo della nave e inizieranno il corso di formazione per poi essere assunte nei primi mesi del 2017 con applicazione del C.C.N.L. dei lavoratori marittimi italiani. Questi contratti avranno la durata di 4/6 mesi, con possibilità di rinnovo.

 

La collaborazione tra l’Ufficio ILO e Placement dell’Università di Trieste e i Centri per l’Impiego della Regione Friuli Venezia Giulia ha consentito non solo a Costa Crociere di avere a bordo di Costa Mediterranea persone preparate e motivate, favorendo in questo modo il buon esito dei colloqui di selezione, ma ha favorito gli stessi candidati che potranno usufruire di un corso di formazione interamente gratuito.

 

Queste esperienze hanno dimostrato come sia possibile creare una rete dei servizi per il lavoro in cui il settore pubblico e il settore privato riescono a collaborare per rendere effettivo l’incrocio tra la domanda e l’offerta di lavoro. La creazione di questa rete tra i vari soggetti del mondo del lavoro risulta fondamentale e la proficua collaborazione con il mondo produttivo favorisce in maniera efficace l’inserimento lavorativo.

 

Michele Tritta

Ufficio ILO e Placement

Università degli Studi di Trieste

 

Giovanni Portosi

Ufficio ILO e Placement

Università degli Studi di Trieste

 

Luisa Perich

Ufficio ILO e Placement

Università degli Studi di Trieste

 

Roberta Nunin

Professore Associato di Diritto del Lavoro

Università degli Studi di Trieste

 

Maria Dolores Ferrara

Ricercatrice di Diritto del Lavoro

Università degli Studi di Trieste

 

Scarica il PDF pdf_icon




PinIt