Salario minimo. L’alternativa a una legge Pd-M5s dagli effetti devastanti

Natale Forlani (ilSussidiario.net, 4 ottobre 2021)

 

Spinta da M5s e dal Pd è tornata in auge la proposta di introdurre per legge il salario minimo per i lavoratori dipendenti

 

Nei tempi recenti è tornata in auge la proposta di introdurre per legge il salario minimo per i lavoratori dipendenti, anticipando l’attuazione della proposta di direttiva europea predisposta dalla Commissione per ottenere il parere degli stati nazionali, prima dell’approvazione finale.

 

Un obiettivo bandiera per gli esponenti del M5S che ha riscontrato l’adesione del Pd guidato da Enrico Letta che nel giro di tre mesi è riuscito a proporre l’elargizione di un bonus di 10 mila euro per i giovani diciottenni, l’introduzione di un salario minimo d’ingresso, sempre per i giovani, e infine l’approvazione di una legge che lo preveda per tutti.

 

Continua a leggere su ilSussidiario.net

 

Salario minimo. L’alternativa a una legge Pd-M5s dagli effetti devastanti