23 luglio 2018

Apprendistati di alta formazione e ricerca/1: nuove opportunità dalla Regione Sicilia (Avviso n. 5/2018)

Valerio Gugliotta


ADAPT - Scuola di alta formazione sulle relazioni industriali e di lavoro
Per iscriverti al Bollettino ADAPT clicca qui
Per entrare nella Scuola di ADAPT e nel progetto Fabbrica dei talenti scrivi a: selezione@adapt.it

Con i Decreti del Direttore Generale n. 2833 del 29 giugno 2018 e n. 2919 del 4 luglio 2018, l’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione Professionale della Regione Sicilia ha provveduto all’approvazione dell’Avviso pubblico n. 5/2018 per l’apprendistato di alta formazione e ricerca e dell’Avviso pubblico n. 24/2018 per il finanziamento di borse regionali di dottorato di ricerca in Sicilia.

Con riferimento alle borse di dottorato, come riportato all’art. 2, comma 1 dell’Avviso 24/2018, «la Regione intende sostenere la promozione dell’alta formazione e la specializzazione post laurea di livello dottorale per aree disciplinari ad alta qualificazione e maggiormente rispondenti ai fabbisogni del mercato del lavoro siciliano», mirando allo sviluppo di un’economia basata sulla conoscenza e sull’innovazione. La Regione, come si legge, vuole contribuire al rafforzamento dell’offerta formativa in coerenza con i bisogni del sistema produttivo regionale attraverso il conseguimento di una serie di finalità:

 

i) migliorare la qualità e l’efficacia dell’istruzione terziaria, con particolare riferimento al terzo ciclo di formazione universitaria,

ii) promuovere il rafforzamento delle sinergie fra alta formazione, ricerca, professioni e mondo produttivo,

iii) innalzare i livelli di competenze, partecipazione e successo formativo sostenendo l’accesso ai corsi di dottorato di ricerca.

 

Queste borse, destinate ad ampliare le opportunità formative per i giovani più meritevoli laureati presso le Università siciliane, rappresentano un’offerta aggiuntiva e non sostitutiva di quelle già finanziate dalle Università siciliane (art. 1, comma 3). Le risorse finanziarie destinate a tale intervento ammontano a 3.553.000 euro, individuate a valere sul PO FSE Sicilia 2014-2020, Asse 3 Istruzione e Formazione (art. 4, comma 1) e sono ripartite sulla base della classe dimensionale di appartenenza degli Atenei regionali, misurate in termini di studenti iscritti (art. 4, comma 2).

Come riportato all’art. 5, destinatari delle proposte progettuali sono i laureati, nati o residenti in Sicilia, di età non superiore ai 35 anni, utilmente classificati nelle graduatorie di ammissione a corsi di dottorato di ricerca per l’anno accademico 2018/2019.

Con riferimento, invece, all’apprendistato di alta formazione e ricerca, all’art. 2, comma 2 dell’Avviso pubblico n. 5/2018 sono indicate le finalità che si intendono conseguire:

 

i) promuovere l’apprendistato di alta formazione e ricerca la cui finalità è quella di permettere ai giovani lavoratori assunti, contestualmente inseriti in percorsi formativi, il conseguimento di un titolo di studio universitario e/o di alta formazione, compresi il dottorato di ricerca e i diplomi rilasciati dagli istituti tecnici superiori;

ii) favorire l’opportunità di conseguire un titolo accademico o di alta formazione attraverso una modalità didattica per competenze favorita dall’interazione tra l’istituzione che rilascia il titolo di studio e l’impresa o, in alternativa, la realizzazione di percorsi di ricerca che prevedono l’impegno congiunto di organismi di ricerca qualificati ed imprese;

iii) fornire un’offerta formativa stabile e fruibile su tutto il territorio regionale;

iv) contribuire all’incremento dei livelli di occupabilità dei giovani.

 

Le tipologie di apprendistato presenti nell’Avviso (art. 2, comma 3) sono: Apprendistato per il diploma di istruzione tecnica superiore – ITS; Apprendistato per le lauree triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico; Apprendistato per master di I e II livello (universitari ed AFAM); Apprendistato per il Dottorato di Ricerca; Apprendistato per alta formazione artistica, musicale e coreutica – AFAM; Apprendistato per attività di ricerca (Enti di Ricerca).

Le risorse finanziarie destinate a finanziare tale intervento ammontano a 4 milioni di euro, a valere sul PO FSE 2014-2020 della Regione Siciliana, Asse I “Occupazione”. Destinatari dell’avviso sono giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni di età, assunti o da assumere con contratto di apprendistato ai sensi dell’art. 45 del D.lgs. n. 81/2015 ed in possesso di precisi requisiti, tra cui nazionalità italiana o di altri paesi appartenenti all’UE o nazionalità di paesi non appartenenti all’UE, con regolare permesso di soggiorno; residenza o domicilio in Sicilia; possesso delle caratteristiche per l’iscrizione al percorso di studi cui è finalizzato il contratto.

Soggetti ammissibili alla presentazione delle domande di inserimento nel Catalogo regionale sono gli Istituti tecnici, le Università, le Istituzioni di alta formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM), gli Enti di ricerca pubblici e privati, purché aventi sede nel territorio regionale (art. 4).

Con riferimento a due particolari tipologie di Apprendistato (Apprendistato per il dottorato di ricerca e l’Apprendistato in attività di ricerca) vengono di seguito riportate le caratteristiche che devono avere i rispettivi percorsi formativi. In particolare, per quanto riguarda la prima tipologia, i percorsi devono essere realizzati in ottemperanza alle disposizioni del MIUR, dai regolamenti dell’Ateneo e dalla DGR n 48 del 22/12/2016; una parte delle attività didattiche e di ricerca deve essere svolta nelle imprese; la formazione esterna deve essere prevista entro il limite del 60% del numero di ore impegnate nelle lezioni frontali. Per quanto riguarda, invece, la seconda delle due tipologie, è previsto che l’offerta formativa deve essere composta da un catalogo di progetti di avviamento alla ricerca, programmati insieme all’impresa; occorre la redazione del progetto di ricerca che costituisce il PFI; occorre garantire attività di formazione esterna all’azienda per una durata coerente con il progetto di ricerca e con le mansioni assegnate; infine, le azioni formative devono essere erogate durante tutto l’arco di durata del contratto (che non può essere inferiore a 6 mesi e superiore a 3 anni, comunque prorogabile fino ad un anno in presenza di particolari esigenze).

In ultimo, va segnalato che il finanziamento della formazione svolta a favore degli apprendisti avviene mediante voucher formativi il cui titolare è l’apprendista e il cui importo varia in base alla tipologia di corso, come riportato nella tabella sottostante. L’erogazione del voucher formativo viene effettuata in favore dell’Istruzione formativa prescelta.

 

Tipologia apprendistato Parametro di costo/Importo Voucher
A) Apprendistato ITS 2.500 euro per ogni annualità per un massimo di 5.000 euro
B) Apprendistato per la Laurea triennale, magistrale e magistrale a ciclo unico 5.000 euro per ogni annualità
C) Apprendistato per il Master di I e II livello 17 euro/h corso per un importo massimo di 8.000 euro
D) Apprendistato per il Dottorato di ricerca 2.500 euro per ogni annualità per un massimo di 7.500 euro
E) Apprendistato per l’Alta formazione artistica, musicale e coreutica – AFAM 5.000 euro per ogni annualità
F) Apprendistato per attività di ricerca 2.500 euro per ogni annualità per un massimo di 7.500 euro

Valerio Gugliotta

Scuola di dottorato in Formazione della persona e mercato del lavoro

Università degli Studi di Bergamo

@valerio_gugliot

 

Scarica il PDF 

 




PinIt