27 ottobre 2014

Il contributo delle Università alla grande trasformazione del lavoro

Emanuele Dagnino


Quali benefici economici derivano dalla presenza di un’università nella nostra città? Se la risposta che diamo a questa domanda è un maggior giro d’affari per affitti, ristorazione e consumi in generale, stiamo commettendo l’errore di sottovalutare la grande trasformazione in atto del lavoro che richiede nuove progettualità e l’approvvigionamento di competenze professionali in continua evoluzione. Le università sono al centro di questa trasformazione se non in Italia almeno nei Paesi che hanno accolto la sfida del cambiamento e che, grazie a uno stretto raccordo tra ricerca e impresa, segnano robusti tassi di crescita, produttività e sviluppo.

 

Di tutto questo parla il Report Univercities: the knowledge to power UK metros, frutto della ricerca svolta dalla City Growth Commission che conferma il ruolo centrale dell’università nell’ecosistema dell’innovazione.

 

“L’innovazione è un elemento chiave di lungo termine di competitività e produttività”: le università producono, promuovono e diffondono nuove conoscenze e nuove applicazioni.

 

Lo studio ha come finalità quella di proporre delle best practices che consentano di massimizzare le ricadute positive sul territorio della presenza delle istituzioni universitarie.

La ricerca è svolta con riferimento alla situazione del Regno Unito, ma le molteplici suggestioni che offre si dimostrano di grande attualità anche nel contesto italiano…..

 

continua a leggere l’articolo su Nòva

 




PinIt