Whirpool, Davide Castiglioni: “Il costo del lavoro? La logistica conta di più”

Fabio Savelli (Corriere della Sera, 29 ottobre 2018)


Parla l’amministratore delegato di Whirlpool Italia Davide Castiglioni: «Quel che conta sono le piattaforme su cui s’innestano i processi produttivi per la realizzazione degli elettrodomestici. Evitando gli sprechi sulle linee di prodotto»

 

«Il costo del lavoro non è più la variabile decisiva. Sulla nostra fascia di mercato contano più le spese di logistica e l’innovazione di processo. Ecco perché abbiamo riportato la produzione delle lavatrici da incasso dalla Polonia alle Marche».

 

Davide Castiglioni, amministratore delegato di Whirlpool Italia, il governo si è intestato il merito di questo piano di investimenti da 250 milioni che avete appena annunciato.

 

«Al di là delle considerazioni politiche, la nostra è una strategia industriale. L’Italia è centrale per tutta l’area Emea. L’integrazione con Indesit, più difficile di quanto ci aspettassimo, è stata completata. Ora abbiamo identificato una missione produttiva per ogni stabilimento e questo ci permette di rilanciare»…

 

Continua a leggere su corriere.it

 




PinIt