30 giugno 2014

Verso l’autonomia dai partiti per la rinascita del Sindacato

Giancarlo Bergamo

 


La nostra storia politica e sindacale, dalla rinascita del sindacalismo libero a seguito del crollo del fascismo fino alla costituzione della Federazione unitaria Cgil Cisl Uil degli anni Settanta, è stata da sempre caratterizzata dall’intreccio partiti-sindacato.

 

Da una parte le interferenze, le pressioni dei partiti sugli assetti e le linee strategiche dell’azione sindacale; dall’altra l’atteggiamento e la reazione confederale verso la parte politica, talvolta di distacco e di conflitto, altre volte di acquiescenza e di sovrapposizione. Si tratta di intrecci che, certamente, nell’attuale contesto economico e sociale non hanno più ragione di essere.

 

È tempo di dimostrare infatti la capacità delle organizzazioni sindacali di elaborare in nome delle sole ragioni dei lavoratori, risposte solide e attuabili ai problemi della società, attraverso una efficiente politica di programmazione, affinché il sindacato svolga un ruolo determinante nella costruzione di un nuovo ordinamento.

 

È evidente allora la necessità impellente di autonomia del sindacato dai partiti. Basta con strumentalizzazioni e condizionamenti che oscurano e minacciano l’autorevolezza del sindacato, soprattutto in un momento in cui i lavoratori hanno bisogno di una rappresentanza effettiva, scevra da calcoli e tornaconti personali.

 

Per tali ragioni, la vera battaglia del momento è ricostruire l’originalità dei processi sindacali. Si tratta di un passaggio fondamentale per dare il via anche ad una nuova stagione della contrattazione collettiva, fondamentale nella crisi occupazionale che stiamo vivendo.

 

È giunto il momento, allora, di riprendere lo spazio necessario per portare avanti i valori che un sindacato serio ed affidabile ha fatto propri. Puntare sulla contrattazione virtuosa, l’autonomia delle organizzazioni e la sburocratizzazione saranno le sfide più imminenti.

 

Il sindacato di oggi deve essere in grado di concretizzare quanto postulato dall’articolo 39 della Costituzione: l’inciso l’organizzazione sindacale è libera, aldilà del dibattito sulla acquisizione della personalità giuridica o meno, va realizzato più che mai. Per portare a termine la mission principale che dovrebbe guidare ogni organizzazione sindacale: la tutela e la protezione dei lavoratori.

 

 

Giancarlo Bergamo

Segretario Generale UGL Terziario

 

Scarica il pdf pdf_icon

 




PinIt