Padroni del proprio destino: a proposito delle prassi amministrative sull’apprendistato raccolte da Giuseppe Montemarano

Michele Tiraboschi


ADAPT - Scuola di alta formazione sulle relazioni industriali e di lavoro
Per iscriverti al Bollettino ADAPT clicca qui
Per entrare nella Scuola di ADAPT e nel progetto Fabbrica dei talenti scrivi a: selezione@adapt.it

Bollettino ADAPT 6 aprile 2021, n. 13

 

È con piacere che presento il volume Apprendistato e prassi amministrativa: un quadro di sintesi edito da ADAPT University Press nella rinnovata collana ADAPT Professional Series che, da questo numero, passa sotto l’autorevole direzione dell’amico Pierluigi Rausei che ringrazio per la generosa disponibilità con cui ha accettato di proseguire nella non facile costruzione di quell’indispensabile ponte che avvicina la teoria e la pratica del diritto del lavoro. Si tratta infatti di un pregevole esercizio di occupabilità realizzato da Giuseppe Montemarano, un giovane studente foggiano, nel pieno del lockdown e delle incertezze causate della pandemia. Invece di farsi vincere dalla paura e dallo sconforto, Giuseppe si è rimboccato le maniche e ha deciso di diventare padrone del proprio destino. Se le opportunità occupazionali sono venute meno, quanto meno ha iniziato a fare chiarezza su chi è e su cosa vuole fare a livello professionale cercando di trasformare in un’opportunità quella che oggettivamente è stata una grande penalizzazione per lui come per tantissimi altri giovani.

 

***

 

Lo scoppio della pandemia ha ulteriormente complicato le già di per sé difficoltose transizioni dei giovani in uscita dai percorsi di istruzione e formazione verso il mondo del lavoro. Un mercato quasi completamente bloccato, anche a causa delle restrizioni adottate per contrastare la diffusione del virus, ha limitato infatti le possibilità di impiego destinate ai giovani, che una volta concluso il loro percorso di studi si sono quindi ritrovati in una sorta di terra di nessuno: il tasso di inattività dei 18-29enni è infatti aumentato, nel secondo trimestre del 2020, di quasi 7 punti percentuali, arrivando a coinvolgerne più di un giovane su due.

 

ADAPT, con l’aiuto dei suoi Soci e in particolare di Adecco, Gi Group, Lavoro Più, Manpower, Randstad, Synergie, Umana, ha quindi progettato e realizzato un MOOC (Massive Online Open Course) completamente gratuito dal titolo “L’occupabilità ai tempi del Coronavirus”, con l’obiettivo di ingaggiare i giovani in formazione o in uscita dai percorsi di studio e accompagnarli non tanto nella ricerca di un impiego, quanto piuttosto a riscoprire e potenziare la propria occupabilità, fornendogli conoscenze e competenze utili ad orientarsi nel mercato del lavoro italiano: moduli formativi sono stati dedicati alla redazione del curriculum, alle modalità con cui realizzare applications e colloqui online, nonché sulle forme contrattuali più diffuse tra i giovani.

 

Tra i circa 1.000 giovani che hanno frequentato il MOOC c’era anche Giuseppe Montemarano, l’autore di questa pubblicazione. Giovane studente foggiano, al termine del percorso di laurea triennale, avvenuto durante il primo periodo di lockdown, si è ritrovato senza una chiara idea sul proprio futuro. Partecipando alle attività formative del MOOC si è appassionato al tema dell’apprendistato, tanto da accettare l’invito che gli è stato fatto, ovvero quello di raccoglierne, in maniera ordinata e ragionata, tutta la prassi amministrativa in materia, nell’anno in cui, peraltro, il Ministero del Lavoro ha compiuto i suoi cento anni. In questa attività, è stato seguito e accompagnato da altri giovani ricercatori: Matteo Colombo, Giorgio Impellizzieri, e Giovanni Piglialarmi, che ringrazio per il lavoro svolto.

 

Obiettivo di questo esercizio non era tanto arrivare ad una pubblicazione a suo nome, che pure rappresenta un elemento di pregio per la sua crescita professionale, ma di sfruttare il tempo a disposizione per mettersi in gioco e cimentarsi in una ricerca, realizzata consultando tutte le fonti che concorrono alla determinazione delle prassi in materia di apprendistato, finalizzata all’acquisizione di un metodo che, auspicabilmente, gli sarà utile lungo tutto l’arco della sua carriera professionale. Un metodo incentrato sulla capacità di ragionare confrontando diversi materiali e offrendo chiavi interpretative chiare ed operative, a beneficio dei lettori di questa raccolta e dei professionisti che la utilizzeranno nella loro quotidianità. Allo stesso tempo, la pubblicazione è anche prova del fatto che, condivisibile o meno, la prassi amministrativa gioca un ruolo fondamentale nell’applicazione quotidiana del diritto del lavoro. È quindi a Giuseppe, che intanto è entrato a fare parte della Fabbrica dei Talenti di ADAPT, che va il mio e il nostro ringraziamento, per la sua disponibilità, il suo studio e soprattutto per la passione e l’interesse che ha mostrato nell’adesione a questo progetto, qualità che ci auguriamo possano accompagnarlo nel suo percorso di studio e lavoro.

 

Michele Tiraboschi

Coordinatore scientifico di ADAPT

@MicheTiraboschi

 




PinIt
6 aprile 2021