La violazione del termine stabilito dal contratto collettivo per l’irrogazione della sanzione, comportando un silenzio che vale come accettazione delle difese del lavoratore, determina la tutela reintegratoria

Corte di cassazione, sentenza n. 21569/2018





PinIt