Dopo la maturità, studiare da artigiano

Laura Bonani (Nuvola del lavoro)


Sulla data, i ragazzi sono certi da mesi: partono il 18 giugno gli esami di maturità. Sulla strada da prendere dopo il diploma, i dubbi (invece) sono tanti.

Tra l’esperienza di qualche amico, i sogni della famiglia, i consigli dei prof e (in primo luogo) il mercato del lavoro in rosso, le idee si accavallano. E la domanda finale è sempre la stessa: “devo andare ad ingrossare le fila di disoccupati?”.

Certo, nelle ultime settimane, brochure/manifesti/info su stampa-web nonché incontri di orientamento nelle quinte classi delle scuole superiori non son mancati. Solo che oggi (più che mai) l’equazione è una: studio = lavoro.

 

Leggi l’articolo intero




PinIt