Chi c’è in mezzo tra noi e l’apprendistato “tedesco”?

Emmanuele Massagli (ilsussidiario.net)


Il decreto legge 20 marzo 2014 n. 34, dedicato al lavoro, è stato il primo atto concreto del Governo Renzi. Il decreto contiene disposizioni per favorire il rilancio dell’occupazione, ovvero la componente urgente del Jobs Act renziano, che sarà nei prossimi mesi completato (Parlamento permettendo) da cinque delicatissime leggi delega.

Tra questi primissimi interventi non poteva mancare la quarta modifica in tre anni e mezzo del Testo Unico dell’apprendistato. Reiterazione legislativa giustificata dagli impietosi dati comunicati dall’Isfol, che raccontano il continuo crollo del numero di contratti stipulati. Colpa delle Regioni, per alcuni. Della contrattazione collettiva, per altri. Della burocrazia, per i più.

 

Leggi l’articolo intero




PinIt