Apprendistato, l’Italia è ancora in arretrato

Claudio Tucci (Il sole 24 ore)


In Germania la retribuzione dello studente-apprendista è di gran lunga inferiore a quella del lavoratore qualificato: nel settore industriale, per esempio, la “paga” del giovane, che tiene conto dell’onere formativo, è il 29% dell’inquadramento contrattuale di riferimento. In Francia, per i giovani sotto i 19 anni, si scende al 25%; in Svizzera addirittura al 14 per cento. Anche Regno Unito e Irlanda hanno retribuzioni per l’apprendistato “di tipo scolastico” che “scontano” il relativo onere di formazione a carico del datore di lavoro.

 

Leggi l’articolo intero

 

Leggi il nuovo Ebook ADAPT sul decreto-legge 20 marzo 2014, n. 34 a cura di Michele Tiraboschi




PinIt