A seguito dell’accertamento di un trasferimento illegittimo, il lavoratore ha diritto non solo ad una formale ricostituzione del rapporto ma di essere effettivamente impiegato presso la sede di lavoro contrattualmente individuata

Tribunale di Roma, sentenza 1° febbraio 2020





PinIt